La paura di parlare in pubblico

Si ti capisco, è un mix di emozioni diverse tra loro, inoltre si perde la gestione del corpo, del respiro, dei pensieri, delle parole..


Quando meno te lo aspetti qualcuno ti guarda, fa il tuo nome e tu devi parlare in pubblico, ti va bene se sono i tuoi colleghi di lavoro durante una riunione, meno bene se ti trovi davanti a persone sconosciute che ti ascoltano per la prima volta.


Il principale motivo per il quale hai paura di parlare in pubblico risiede nella mancanza di abitudine a farlo.

L'esercizio è il miglior mezzo per poter affrontare le tue paure e riuscire a tenere un discorso davanti ad altre persone senza ansia e paura.


Lo stress iniziale ti può essere d'aiuto, è una dose di adrenalina che accende la tua propositività e ti fa partire con energia.

La tensione è uno degli aspetti da dominare il prima possibile, non serve combatterlo ma lavorare sulla parte più delicata della nostra identità: l'ansia del giudizio.


Da Business Coach aiuto molti miei clienti a superare la paura del parlate in pubblico, non inizio mai col dire che sia facile, ma per crescere in ambito lavorativo e personale è fondamentale lavorare sulla comunicazione interpersonale.


Su cosa devi iniziare a lavorare:


  • Postura e gestione dello spazio;

  • Il linguaggio paraverbale;

  • La gestione dell'emotività;

  • Percezione e giudizio.


Un utile consiglio che vorrei sottolineare: non imparare a memoria un discorso è controprocente, i tuoi interlocutori lo noteranno perché perderai sicurezza in te, come un bambino che impara a memoria una poesia e la ripete come una cantilena.

Sicuramente è molto meglio avere uno schema ben preciso degli argomenti da affrontare.


Se credi in ciò che dici sentirai il bisogno di utilizzare parole chiave che hai sentito durante gli interventi precedenti e sottolineare concetti che senti affini al tuo pubblico.


Devi padroneggiare il tema che affronterai con convinzione e non dovrai farti dominare dall'ansia del giudizio altrui. Le emozioni vanno gestite mentre si parla in pubblico e per farlo dovrai lavorarci sopra molto prima di salire su un palco o iniziare una delicata conversazione.


Un esercizio molto interessante che propongo ai miei clienti si chiama "Allontanalo finché è piccolo". Un percorso nel quale si analizzano i pensieri, ma soprattutto le fantasie e proiezioni sul futuro.

Devi immaginare la tua esposizione e nella tua simulazione mentale crea le dinamiche per le quali tutto va a gonfie vele. Il pubblico ti ascolta, è coinvolto, padroneggi il tuo corpo, il tuo linguaggio, il tuo respiro, ti senti bene e appena arriva un pensiero che si trasforma in tensione lo allontani e lo sostituisci nell'immediato con un aspetto positivo della tua esposizione.


Questo esercizio diventa la base sulla quale iniziare a lavorare.

Alessandro B. era intimorito dal parlare in pubblico davanti ad una platea straniera, soprattutto per la sua ansia legata alla lingua straniera; dopo 10 incontri non solo è riuscito a tenere il pubblico attento e coinvolto per tutta la durata della sua esposizione, ma ha capito che la paura di non saper padroneggiare una lingua straniera era solo una maschera che nascondeva il suo vero blocco: la paura di ricevere una critica.


Imparare a parlare in pubblico è molto più di un'abilità: un percorso verso le nostre paure, le false convinzioni e la scoperta di abilità nascoste.


I miei percorsi di public speaking sono organizzati a livello aziendale o privatamente nel mio studio a Saronno o digitalmente su appuntamento.

Scrivimi andreazagato@gmail.com



Andrea Zagato | ANIMA  | P.Iva 09723050960 | Via San Cristoforo, 44 Saronno (VA) | Privacy & Policy