La politica sbarca su TikTok, perché Instagram non bastava.

Pronti, partenza, via! è iniziata la corsa verso TikTok.

Ogni politico vuole avere il suo spazio di visibilità, perché i voti sono importanti e, pur di averne, si usa qualsiasi mezzo, anche quello che meno si conosce.


I Social Media sono una vetrina troppo importante, si parla alle future generazioni, un pò come fanno i genitori quando vogliono avere un dialogo aperto con i propri figli: tentano di dialogare, di entrare nel loro mondo, capirli, supportarli senza accorgersi che non fanno altro che imporre la propria visione del mondo tentando di persuadere il giovane a fare scelte che possano rispecchiare i propri desideri personali.



Pier Silvio Berlusconi il 1° settembre 2022 crea il suo primo post su TikTok: "Ciao ragazzi, eccomi qua. Vi do il benvenuto sul mio canale ufficiale #Tiktok per parlare dei temi che più stanno a cuore a Forza Italia e al sottoscritto e che vi riguardano da vicino: parleremo e discuteremo del vostro #futuro Vi racconterò di come vogliamo rendere l'#Italia un Paese che possa darvi nuove opportunità e la possibilità di realizzare i vostri sogni. Ci rivediamo presto su TikTok!"


Nel video mette in primo piano un dato molto importante "su questa piattaforma ci sono 5 milioni di giovani, ed il 60% di voi ha meno di 30 anni".


Il video raggiunge ben 5 Milioni di view, 470.000 like, 29.000 commenti (dati del 2 settembre 2022). Berlusconi inizia con numeri molto grandi, ma questo gli servirà per la sua campagna politica? La risposta arriverà nel momento in cui mostrerà ai giovani di saper parlare la loro lingua coinvolgendoli e creando un movimento digitale, di certo una grande sfida.



L'ex Presidente del Consiglio Giuseppe Conte già nel 2021 aveva aperto il suo canale TikTok, senza generare troppo stupore e con contenuti eterogenei tra loro.